Anomalie del cuoio capellutoCapelli

La forfora

La forfora o pitiriasi è un’anomalia molto diffusa del cuoio capelluto che colpisce soprattutto gli uomini in età giovanile. Si manifesta con un’abbondante desquamazione della cute dei capelli e la comparsa di piccole scaglie biancastre di pelle, cellule morte il cui ricambio avviene in forma eccessiva. La forfora è un esempio di anomalia del cuoio capelluto che, oltre a causare un progressivo indebolimento dei capelli e aumentarne la caduta, si manifesta con forme antiestetiche e poco gradevoli, creando imbarazzo e alimentando il disagio di chi ne soffre.

Per combattere efficacemente la forfora occorre distinguere tra due differenti tipologie della stessa, a cui si accompagnano trattamenti distinti.

    soluzione problema forfora

  • Forfora secca. Legata alla disidratazione del cuoio capelluto, spesso in aumento nei mesi invernali e nei periodi di stress, causa un lieve prurito e leggera caduta dei capelli, ma produce un evidente effetto antiestetico a causa delle squame fini e biancastre che si staccano e depositano sui vestiti.
  • Forfora grassa. Legata a forme di seborrea, si manifesta con squame spesse e giallastre che restano attaccate al cuoio capelluto. Rende i capelli unti e oleosi, produce un forte prurito alla testa e un’intensa caduta di capelli.