CapelliProblemi di capelli

Principali anomalie dei capelli

I capelli seguono un naturale ciclo di crescita, sviluppo e caduta, a cui segue la ricrescita di nuovi capelli. Questo ciclo, definito ciclo ideale del capello si suddivide in tre fasi: anagen, catagen e telogen. Un capello sano nasce e si sviluppa nel follicolo pilifero quando si trova in fase anagen, si allontana dal follicolo diminuendo la sua crescita quando passa alla fase catagen, arresta totalmente la sua crescita nella fase telogen e, a seguire, si stacca dal cuoio capelluto. Nel momento in cui il capello è nella fase telogen nasce già nel follicolo pilifero un nuovo capello in fase anagen che andrà a sostituire il pelo che si sarà staccato.
Quando la caduta di capelli diventa eccessiva e i nuovi capelli non riescono a sostituire quelli persi si configura una disfunzione che prende il nome di alopecia, le cui manifestazioni e cause possono essere molteplici e talvolta difficili da ricostruire.

principali anomali capello Una distinzione importante deve però essere fatta tra alopecie temporanee e alopecie cicatriziali: le prime possono essere reversibili in quanto i nuovi capelli andranno a sostituire quelli caduti a condizione di individuare per tempo il problema attraverso un test del capello ed effettuare dei trattamenti tricologici adeguati. Le alopecie cicatriziali, al contrario, causano l’atrofia del bulbo pilifero che non potrà generare nuovi capelli in fase anagen impedendo definitivamente la ricrescita dei capelli con conseguente calvizie.

Di seguito le più comuni forme di alopecia che possono intaccare la salute dei nostri capelli:

Alopecia areata
E’ una caduta che viene definita comunemente “a chiazze”: le sue cause non sono ancora state definite a livello scientifico ma si ipotizza che possa essere dovuta a patologie autoimmuni correlate ad eventi particolarmente stressanti (ad esempio uno shock) Intervenendo sul cuoio capelluto con trattamenti stimolanti e iperemizzanti (cioè che richiamano il sangue, come l’alta frequenza e la terapia laser) i capelli si rinforzano ed è possibile aiutare la loro ricrescita.
Effluvio telogen
E’ una caduta abbondante che avviene in coincidenza con i cambi di stagione o  avvenimenti fisicamente ed emotivamente provanti che generano stress. Uno dei sintomi lamentati da chi è colpito da effluvio telogen è di provare dolore al cuoio capelluto simile ad un pizzicore. Generalmente si risolve grazie alla combinazione fra un trattamento tricologico mirato e la rimozione della causa dello stress.
Defluvium anagen
E’ una forma di caduta che interessa i capelli durante la prima fase del loro ciclo vitale. E’ causata da affezioni che danneggiano in modo permanente i bulbi piliferi portando progressivamente al diradamento della chioma e alla calvizie.
Alopecia seborroica
E’ causata dal sebo prodotto in eccesso dalla cute che, immettendosi nei follicoli piliferi, causa la caduta precoce del capello e impedisce ai nuovi capelli di crescere e svilupparsi correttamente. Se trascurata diventa una forma di alopecia permanente per cui è necessario intervenire con trattamenti igienizzanti e stimolanti per contrastare la caduta.
Alopecia da tricotillomania
E’ causata dalla mania compulsiva di tirarsi o strapparsi i capelli diffusa soprattutto fra i giovani e giovanissimi con conseguente formazione di zone della cute che diventano vuote. Occorre intervenire per evitare che il protrarsi della mania porti alla cicatrizzazione definitiva dei follicoli piliferi che impedirebbe la crescita di nuovi capelli.