Anomalie del cuoio capellutoCapelli

Il prurito al cuoio capelluto

Individuare le possibili cause del prurito alla testa è un procedimento molto complesso. La sensazione di irritazione può infatti essere causato da problemi del cuoio capelluto (forfora, seborrea, dermatite seborroica, psoriasi) o da reazioni allergiche della nostra cute a sostanze che sono venute a contatto con essa. Possiamo sviluppare allergie a cosmetici, shampoo o a qualsiasi prodotto che venga a contatto con la nostra pelle.

problemi prurito cutePrurito causato da problemi al cuoio capelluto

Una delle cause principali del prurito alla testa sono proprio le affezioni al cuoio capelluto. Questo prurito può essere accompagnato, a seconda del problema, dalla caduta di capelli. Il prurito e spesso il dolore al cuoio capelluto sono, infatti, due sintomi dell’inizio della perdita di capelli ed è bene accorgersene in tempo per intervenire.

Forfora e prurito

La forfora che si forma sul nostro cuoio capelluto è spesso causa di un prurito fastidioso che accompagna le nostre giornate e talvolta le nostre notti. A causa di un errato equilibrio idro-lipidico della cute (che può risultare troppo secca o grassa) iniziano a proliferare sul nostro cuoio capelluto agenti esterni (batteri e ulteriori agenti patogeni) che creano piccole infiammazioni e infezioni sull’epidermide. L’effetto di queste affezioni sono le scaglie di forfora che possono essere di colore bianco o giallo, se è presente una produzione eccessiva di sebo.

Seborrea e prurito alla testa

La produzione eccessiva di sebo da parte delle ghiandole sebacee della nostra cute è un’ulteriore cause scatenante della fastidiosa sensazione di prurito alla testa. Le cause della produzione di sebo in eccesso sono molteplici (squilibri ormonali, predisposizione individuale, utilizzo di prodotti cosmetici troppo aggressivi, scarsa igiene della cute etc.) ma l’effetto è sempre lo stesso: i nostri capelli diventano grassi e cadono con molta più facilità perché il sebo va ad ostruire i follicoli piliferi. Il prurito alla cute è un campanello d’allarme che ci invita ad intervenire su questo problema.

Prurito causato da reazioni a sostanze esterne

Un’altra importante causa di prurito è la reazione allergica che la nostra pelle può sviluppare nei confronti di sostanze esterne. In questo caso i prodotti cosmetici sono i primi indiziati perché vengono utilizzati con frequenza per la nostra igiene personale. Può capitare di acquistare uno shampoo a cui sviluppiamo una particolare allergia che ci causa prurito e non accorgercene subito, in questo caso il prurito peggiora ed è meglio rivolgerci subito ad uno specialista dei capelli che sappia consigliarci i prodotti migliori per la nostra cute.

In tutti i casi è bene innanzitutto non sottovalutare il problema perché il prurito è sempre un campanello d’allarme di alterazione del cuoio capelluto e della cute. Quando il prurito diventa insistente è importante effettuare un test del capello e un colloquio tricologico per capire la natura del nostro problema e trovare un trattamento per capelli e una soluzione personalizzata per risolverlo efficacemente.