Esame capelli

Esami tricologici, scopri quali sono

esami tricologiciEffettuare un check-up gratuito dei capelli con uno dei consulenti altamente specializzati del centro tricologico di Lugano è il primo passo per conoscere con esattezza le principali anomalie che possono essere causa della perdita dei capelli o del loro deterioramento estetico.

Al termine di questo check-up  e dopo il colloquio con gli esperti, gratuito e senza impegno, si potrà conoscere il migliore rimedio possibile per la problematica riscontrata.

Il check-up gratuito dei capelli risulta determinante perché ogni cute presenta caratteristiche differenti e solo un’analisi personalizzata può consentire di valutare correttamente l’entità dell’affezione e la soluzione più adeguata per affrontare e risolvere il problema.

Tutti i test sono realizzati da esperti e hanno la finalità di valutare lo stato di salute dei capelli e della cute per definire l’entità del problema ed elaborare un trattamento personalizzato studiato per affrontare e risolvere i problemi di calvizie.

Di seguito i principali esami tricologici che possono essere effettuati  in questa circostanza:

Tricogramma
È l’esame microscopico del capello e consente di seguirne il ciclo vitale. Viene effettuato prelevando un campione di ~100 capelli e analizzandolo al microscopio ottico o a luce polarizzata. Grazie a questo strumento lo specialista può valutare in quale fase di crescita si trovano i capelli osservandone la struttura con particolare attenzione a livello della radice.

Il tricogramma prevede la conta minuziosa del numero di capelli presenti nelle varie fasi, seguita dal calcolo delle relative percentuali. Con il tricogramma è possibile valutare se una persona ha una capigliatura in salute.

L’esame consiste in un prelievo mediante strappo di 50 o 100 capelli dal cuoio capelluto. Il campione di capelli viene quindi posto sul vetrino e analizzato al microscopio ottico o a luce polarizzata. L’osservazione del fusto e della radice dei capelli permette di stabilire se la loro distribuzione rispetta gli standard sopra indicati. In caso contrario si procede all’esame del cuoio capelluto e, se necessario, a ulteriori test per individuare le cause dell’anomala perdita di capelli.

Tricometria
Consiste nell’utilizzo di un microscopio per esaminare alcuni capelli prelevati dal capo. Con questo test si misura il diametro dei capelli e si offrono ulteriori indizi sulle cause dell’indebolimento e della caduta. È possibile quindi evidenziare alcune anomalie dei capelli e una possibile debolezza costitutiva capace di favorire la presenza di doppie punte, capelli sfibrati o altri danni del fusto.
Pull Test
Misura la resistenza dei capelli. Dopo aver scelto una ciocca sul capo la si sottopone ad una leggera trazione, e successivamente si procede alla conta dei capelli che si sono sfilati o si strappati. Serve a misurare la resistenza dei capelli alla loro trazione ed è indicativo di alcune patologie del cuoio capelluto.
Wash Test
È uno dei test che possono essere effettuati dagli stessi clienti, in casa. Consiste in un lavaggio del capo e nella successiva conta dei capelli che cadono a seguito dello strofinamento, appositamente raccolti da una garza poggiata sullo scarico dell’acqua. Per effettuarlo correttamente è necessario evitare di lavarsi i capelli per almeno 3 giorni. Questo test permette di valutare sia quantitativamente che qualitativamente i capelli persi, se siamo affetti da problemi quali telogen effluvium o alopecia.